lunedì 14 settembre 2009

Buon Compleanno!

Anche se con un po' di ritardo, pubblico la foto della torta che ho preparato per la mia festa.
(Grazie Luisa...)






La base è la torta paradiso con farcitura di crema chantilly e gocce di cioccolato fondente. Decorazione di MMF.




martedì 1 settembre 2009

La nuova arrivata


Ecco Camilla!


Benvenuta...

Ciambella ricca

CIAMBELLA RICCA
Ingredienti
200g burro a temp. ambiente
200g zucchero
4 uova
1 fialetta di aroma limone
1 pizzico di sale
250g farina
100g frumina
3 cucchiai di latte
1 bustina di lievito
200g uvetta
50g pinoli
Zucchero a granella

Procedimento
Lavorare il burro a crema ed aggiungere zucchero, uova, aroma e sale ed impastare a cucchiaiate farina e frumina alternandovi il latte; aggiungere il lievito setacciato. Incorporare infine l’uvetta lavata, asciugata e infarinata ed i pinoli. Versare l’impasto in uno stampo a ciambella (24 cm) imburrato e infarinato e cospargere di zucchero a granella. Cuocere nella parte inferiore del forno a 190°C per 40-45 min.



giovedì 30 luglio 2009

Perchè vestiti sono tutti Rocco Siffredi

Saul Zanolari


Girovagando sul web mi sono imbattuta nei lavori di questo nuovo artista: Saul Zanolari.

E' stato definito "il mago del Photoshop" ed in effetti le sue opere sono davvero strabilianti. Soggetto dei suoi ritratti troviamo vip, dragqueen, icone e pure invenzioni. Senza voler cercare forzatamente reconditi significati psico-filosofici, le sue creazioni mi piacciono e mi divertono.

Micheal Jackson - Escape from Yourself, 2008

venerdì 24 luglio 2009

Meglio soli...


Omaggio a Fred - Giovanni Vigliar

Graziosissima rivisitazione di un cult di Fred Buscaglione in chiave tristemente attuale.
In giorni come questi, durante i quali si sente fischiettare il motivetto di Loriana Lana, la rivisitazione di Vigliar mi sembra la degna alternativa per chi non ne può più di tutto il marcio attorno a noi.

Buon ascolto

Omaggio a Fred

Tempo di crisi...


mercoledì 22 luglio 2009

lunedì 20 luglio 2009

Sul nucleare in Italia

Greenpeace ha pubblicato i risultati del sondaggio sulla realizzazione in Italia di impianti nucleari nucleari.
Qui trovate il dettaglio.

Influenza A/H1N1

Questa mattina ho cercato sul web informazioni riguardo la nuova influenza. Se ne parla in tv, sui quotidiani, ma non avevo mai preso sul serio la questione, ero davvero disinformata. La situazione è davvero più critica di quanto immaginassi: il WHO (World Health Organization) fa rientrare lo stato attuale del virus nella fase 6, ovvero quella pandémica, per ora la più grave. Mentre le classiche influenze stagionali avevano tempi di diffusione globale che raggiungevano i 6 mesi, questa malattia è cresciuta e si è diffusa in meno di 6 settimane, mostrando un tipo di virus in grado di resistere e moltiplicarsi con più forza, in meno tempo. Leggendo i report dei vari istituti epidemologici e sanitari, ho avuto la terribile sensazione di essere all'interno di uno di quei film apocalittici in cui il mondo è stato infettato da un virus mortale; purtroppo è la realtà, se si pensa che nella sola Gran Bretagna si stimano 65 mila possibili future morti a causa dell'influenza. Il virus attuale sembra appartenere allo stesso ceppo che nel 1918 provocò la morte di più di 100 mila persona nel mondo; solo gli anziani classe ante 1918 avrebbero il sistema immunitario preparato anche per questa nuova epidemia.
Tutti gli articoli che ho letto per farmi un'idea più chiara sulla situazione attuale mi hanno molto intristita; ho provato un grande senso di pessimismo, delusione ed anche paura. Stiamo distruggendo velocemente il nostro mondo, l'unico che ci può ospitare; la natura ci ripaga con nuove epidemie difronte alle quali rimarremo sempre più inermi. Si prospetta un buio scenario, sempre più vicino, peggiore di quanto possiamo immaginare. Senza pensare a soluzioni megagalattiche, senza usare per l'ennesima volta la tecnica dello "scarica barile all'italiana", ognuno di noi dovrebbe impegnarsi, nel proprio piccolo, ad arginare il caos che ci circonda, iniziando magari ad informarsi maggiormente, così da prendere coscienza dei pericoli prodotti dal nostro stile di vita completamente sregolato e disinteressato verso il prossimo, verso il futuro.
Ancora oggi, in Italia, invece di promuovere l'utilizzo di fonti di energia pulita, si parla attivamente di turbogas, centrali al carbone e nucleare.
Roma straripa di rifiuti, i cassonetti per il riciclo della carta sono pieni di rifiuti generici, plastica e umido. Le strade sono sporche, l'aria pesante; prima di lamentarci perchè nessuno pulisce, proviamo a non sporcare considerando le città come nostre, come casa nostra.

E' possibile rimanere aggiornati sull'influenza A/H1N1 attraverso questi siti:
WHO
EpiCentro

In merito a ciò che è possibile fare per arginare il contagio, suggerisco di lavarsi sempre le mani, evitare il contatto con la bocca ed il naso soprattutto se si sono toccate persone o superfici a rischio. Usare sempre salviettine igieniche monouso e disinfettanti.

venerdì 17 luglio 2009

Un passo avanti e due indietro


Il Vaticano ha riabilitato l'immagine di Oscar Wilde definendolo "molto più di un esteta e di un amante dell'effimero". Un'apertura verso la realtà omosessuale? Direi proprio di no, piuttosto una forzatura nel voler dare un senso "cristiano" alle parole e alle opere di Wilde, pubblicizzando invece il messaggio "l'omosessualità è un errore, prendete esempio da Wilde che si convertì al Cristianesimo sul letto di morte e rinnegò la vita da dissoluto".
Ennesima strumentalizzazione religiosa per accogliere consensi, mentre Benedetto XVI saldamente promuove la Sua campagna contro le unioni civili e le tendenze omosessuali etichettandole come disordini psichici.
Be smart!

Un nuovo codice per i nomi dei nostri animali

Mi ha incuriosito la vicenda di un cittadino di Verona che ha rinominato il suo cane "Berluscane" in onore alla sua vigorìa inversamente proporzionale all'età. Il signore in questione è stato però multato per aver affisso al cancello di casa il cartello "Attenti al Berluscane", in seguito alla segnalazione di un simpatico vicino di casa ai vigili urbani.
Da questa storia evinco due cose in particolare:
1) i vicini di casa dovrebbero farsi i fatti propri;
2) tra le mille restrizioni a cui lo Stato ci sta sottoponendo, pensavo che qualcuno avesse il buon gusto di lasciare in pace almeno gli animali.
L'Italia non è un paese civile!

Alla luce di questo episodio, proporrei ai nostri governanti di aggiungere al Pacchetto Sicurezza un elenco dei nomi per animali consentiti, in modo che nessuno più possa permettersi di offendere il nostro Cavaliere.

giovedì 16 luglio 2009

Millefoglie



Mi sono cimentata nella preparazione del dolce preferito del mio ragazzo: la millefoglie.

INGREDIENTI PER LA CREMA
170g zucchero
4 tuorli
80g farina
1/2l latte
aroma vaniglia

250g panna fresca da montare
scaglie di cioccolato fondente
nutella (mezzo bicchiere)

Pasta sfoglia (io uso quella già pronta)

PROCEDIMENTO
Preparare la crema pasticcera nel modo preferito (io uso il Bimby, tutti gli ingredienti nel boccale 9' vel.4 90°). Tenerne da parte 1/3 da mescolare con la nutella per lo strato centrale del dolce. Lasciare raffreddare coperta con la pellicola. Stendere la pasta sfoglia, tirarla ancora un po' col mattarello, bucherellarla e cospargerla di zucchero a velo. Infornare a 200° fino a doratura. Montare la panna (non aggiungere zucchero) e incorporarla lentamente alla crema gialla insieme alle scaglie di cioccolato. Fare gli strati di sfoglia e di crema dopodiché riempire i buchi laterali con la crema rimanente e ricoprire con briciole di pasta sfoglia. Cospargere di zucchero a velo.

Devo essere sincera, questa volta mi sono superata!!!

mercoledì 15 luglio 2009

lunedì 13 luglio 2009

Eternal Moonwalk


Per chi volesse rendere il proprio personalissimo omaggio a Michael Jackson

www.eternalmoonwalk.com

Tutti noi, almeno una volta, abbiamo provato ad imitarlo.

sabato 11 luglio 2009

In onore a Michael Jackson

Più 1500 detenuti della prigione di Cebu City nelle Filippine hanno messo in scena "Thriller" per celebrare il Re del Pop recentemente scomparso.



Complimenti!

Abruzzo chiama Obama



Anche gli abruzzesi amano Obama

[via NY Daily]

Rime [via MicroMega]



Una gnocca al giorno leva il medico di torno
di Carlo Cornaglia


Dovunque Silvio Berlusconi vada,
a Palazzo Grazioli in quel di Roma
od a villa Certosa a punta Lada,
si distingue di gnocca un buon aroma

e lo inseguono torme di ragazze,
non si sa se per loro convenienza
oppur perché d’amore sono pazze.
Eccellon tutte quante in avvenenza,

sono castane, brune, rosse, bionde,
vestite, seminude, scollacciate,
di media taglia, esili, rotonde,
acqua e sapone oppure ben truccate.

Sono veline, giovani attricette,
escort, modelle, brillanti meteorine,
trombate ad un reality, soubrette,
ministre, show girl, billionairine,

troniste, ballerine, letteronze.
Le più colte qua e là son candidate,
le altre sono dei gran pezzi di lonze
gradevoli d’aspetto e illetterate.

Trovano nelle case del premier,
oltre all’assai accogliente letto grande,
come narra Chirac, un bel bidet
dove le chiappe delle monacande

si son posate in grande quantità.
A ciascuna con gran galanteria
il Cavaliere un suo ricordo dà.
Perlopiù dona sol chincaglieria:

farfalline di strass dai bei colori,
biglie shocking da mettere alle dita,
ciondoli a tartaruga con decori,
qualche piccola statua ben scolpita,

braccialetti, minuscoli anellini,
catene per il collo o la caviglia,
piccole spille con i brillantini,
su disegno del premier, meraviglia!

Alle più fortunate il Cavaliere
ha fatto, invece, doni più importanti,
la ragione non è il caso di sapere.
Noemi ebbe un collier con i brillanti,

alcune han ricevuto un ministero,
altre una busta d’euro molto piena,
ad altre, infin ed il perché è un mistero,
fu offerta solo, ahimé, una ricca cena.

Una cosa a nessuna è mai mancata:
una canzon sul tema dell’amore
da Mariano Apicella strimpellata
e da Silvio cantata, man sul cuore.

Di queste cose parlano i giornali
e le television di tutto il mondo,
ad eccezion degli itali canali.
Per il complotto Silvio è furibondo,

ma agli italiani deve un risposta
a una domanda forse imbarazzante,
ma con la più profonda invidia posta:
“Le ha scopate davvero tutte quante?”

Le gesta del Cavaliere si ricorderanno nei secoli a venire.
[via MicroMega]

mercoledì 8 luglio 2009

Quando la realtà supera la fantasia

Tra scandali, minacce di espulsione dal G8 (magari), decreti insicurezza e roba varia, mi mancava la possibile candidatura di Berlusconi per il Premio Nobel per la Pace.

He will save us (maybe)



Mr Brainwash - Obama Superman

venerdì 26 giugno 2009

The King of Pop


"Our parents taught us to always be respectful and, no matter what you do, to give it everything you have. Be the best, not the second best."
USA Today interview 2001

Epocale. Così definirei Michael Jackson.
Perchè ha plasmato il tempo al ritmo del suo groove, inimitabile. Non lo si può racchiudere in un decennio e nemmeno in un secolo, perchè con la sua arte ha condizionato un'epoca. Come i grandi artisti del passato, ha vissuto e vivrà al di sopra dei tempi.
Geniale. Perchè è dei geni la capacità unica di fondersi con la propria arte; imporre la propria grandezza e mutare idee e costumi. Con strumenti diversi, Michael Jackson è stato l'Einstein della musica pop (non me ne vogliano gli scienziati).
Immortale.

Mi ricordo la prima volta che ascoltai un brano di Michael Jackson, avevo 6 anni... a casa di una compagna di scuola (Lara, mi sembra si chiamasse) vidi la cassettina di "Bad" (album uscito nel 1987 che non aveva nulla a che fare col successo di "Thriller"). Indubbiamente mi colpì l'immagine di quel ragazzotto dal ricciolo fluente, mezzo nero-mezzo bianco, che indossava un bellissimo Chiodo (all'epoca chi non lo aveva era decisamente out, anche io lo indossavo con orgoglio!) Tra i tanti eventi che mi sono capitati da bambina, questo è uno dei pochi che ricordo con precisione assoluta. Penso a quella giornata con un'incredibile dolcezza e anche malinconia e mi rendo conto di come alcuni fatti, lì per lì insignificanti, siano dotati di una forza intrinseca che permane nella mente e probabilmente non ti lascerà mai. All'epoca non ero in grado di apprezzare le doti canore e musicali di Michael Jackson, mi piaceva e basta. E mi piaceva veramente. Come molti miei coetanei tentai di imitare i suoi balli, ma non riuscii mai a riprodurre il suo celeberrimo passo (forse perchè non avevo le Moonwalker Shoes).
Crescendo poi quasi mi sono dimenticata di lui, fino a un paio di anni fa quando, curiosa di ascoltare "Come Together" (cover dai Beatles), mi ritrovai a collezionare l'intera discografia.
Riascoltare Michael Jackson non aveva più solo quel puro sapore ludico di vent'anni prima: sarà stata l'età, le esperienze musicali fatte negli anni e quel poco di cultura artistica (non puramente sonora) maturata con gli studi a far eleggere "il Re del pop" Re anche della mia iPod playlist.
Mi sono resa conto ascoltando i suoi brani, dai primi ai più recenti, di come sia stato in grado di dar vita a canzoni che non moriranno mai. Solo un vero artista può animare la propria opera col fuoco inestinguibile della memoria.

Michael, la quintessenza del pop.

venerdì 19 giugno 2009

Focaccia pomodorini e olive

Sono molto contenta: questa è la mia prima ricetta sul blog!!
Preparo questa focaccia ormai ad occhi chiusi, l'ultima volta proprio ieri sera in occasione di una cena tra amici. Il procedimento è molto semplice ed il risultato di grande effetto e poi... a chi non piacciono le focacce?!



INGREDIENTI:
500g Farina Manitoba
25g lievito di birra
50ml acqua
200ml latte
50g olio per l'impasto
olive snocciolate
pomodorini
origano
sale fino
un cucchiaino di zucchero
sale grosso

Sciogliere il lievito nell'acqua, unire latte e olio. Impastare quindi la farina, regolando di sale (si può mettere il cucchiaino di zucchero). L'impasto finale deve avere una consistenza tenera, deve appiccicare le dita, eventualmente si può regolare con altro latte.
Per la cottura, ungere con poco olio la teglia da forno e disporre l'impasto (senza carta da forno) tirandolo in modo che ricopra tutta la superficie e si formino dei buchi. Distribuire le olive, i pomodorini, una manciata di sale grosso e gli aromi a piacere (io ho isato solo origano). Irrorare la focaccia con altro olio in modo da riempire gli strappi. Fare lievitare finchè non raddoppia e l'olio è tutto assorbito.
Infornare per 13'-15' con forno al massimo (meglio il forno a gas).

martedì 16 giugno 2009

Cultura moderna

"Il matrimonio in Comune è uguale al matrimonio in Chiesa senza la filippica del prete".

Citazione anonima di una giovane ragazza durante un dialogo con la madre in metropolitana.

giovedì 11 giugno 2009

A proposito di anagrammi...

Questa mattina in macchina ascoltavo Radio Deejay... niente di speciale, se non fosse che stavano trasmettendo il singolo "Indietro" di Tiziano Ferro. Non ho mai avuto una passione per le "Sere Nere", né tanto meno per il "Rosso Relativo", ma questa volta devo ammettere che il nostro Tiziano si è proprio superato.
"Ti dò questa NOTIZIA in conclusione - NOTIZIA è l'anagramma del mio nome [...]". La dotta riflessione mi ha lasciato basita, ho dovuto riascoltare la canzone per capacitarmi di tanta arguzia... Forse il nostro vuole raggiungere anche la fascia più intellettuale dei suoi ascoltatori? (Questo presuppone però che ci siano auditori intellettuali :-)) Poco avanti si sente: "Ricevo il tuo contrordine speciale. Nemico della logica morale. Opposto della fisica normale. Geometria degli angoli nascosti, nostri [...]" Aiutoooo.... Ma che diavolo significa?? Contrordine speciale (contrordine rispetto a quale comando originario?), logica morale, fisica normale (qualcuno sa spiegarmi la fisica anormale?)... Tiziano, ti sei superato. Per ascoltare le tue canzoni ora è neccessaria una laurea almeno in Filosofia ed in Fisica.
E poi parlano di canzonette....

martedì 9 giugno 2009

Birra e piadina

Sera troppo calda, di certo non adatta ad accendere il forno per preparare il pesce come avevo previsto in mattinata. Cambio brevemente menù e decido di fare una fresca insalata, quelle in cui metto di tutto, prosciutto cotto, pecorino, mais... e chi più ne ha... però solo l'insalata è poco, così mi viene in mente di fare qualche piadina, in perfetto Romagna Style. Mi affretto a comprare mortadella, culatello, squacquerone et voilà, la cena è pronta. Veloce, semplicissima, ha avuto un grande successo. Cena fresca accompagnata da un bel bicchiere di birra artigianale al frumento Sainte Colombe.


lunedì 1 giugno 2009

Cose strane in giro per Roma #1


Sono stata chiamata per un colloquio. Un'ora di viaggio in autobus all'andata e un'altra ora al ritorno, con l'aggiunta delle dovute attese sotto al sole. Per fortuna avevo con me la digitale con cui ho immortalato questo bellissimo cartellone.
Gomme a rate: devo iniziare ad imparare a guidare su una ruota sola...

giovedì 28 maggio 2009

Una breve introduzione

Non ho impiegato molto tempo per scegliere il nome del mio blog. Come se avessi avuto una rivelazione, mi è tornato alla mente questo semplicissimo palindromo inventato più di un anno fa. Perfetto, ho pensato, perché racchiude istantaneamente due tra la mie più care passioni: la cucina e l'enigmistica (o enimmistica, per i dotti). Pur sembrando campi molto distinti l'uno dall'altro, trovo che l'arte culinaria sia invece intrisa di enigmi, di anagrammi, di bifronti, di bizzarrie. Non sono forse anagrammi ricette differenti ottenute miscelando uguali ingredienti? I cuochi non si sentono forse detentori di segreti accessibili solo a pochi eletti?
E così questo spazio avrà tante sfaccettature: sarà probabilmente un piccolo raccoglitore di ricette (pescate tra foglietti volanti macchiati di uova e caffè), ma anche un diario in cui appuntare pensieri, immagini, lampi di vita.
Per ora è un foglio bianco, come tutte i fogli bianchi un po' inquietante, che attende solo di essere riempito.